Risparmia 14 €
Elsa camoscio ebano Visualizza ingrandito
Elsa camoscio ebano
Trascina il mouse o il dito sull’immagine, o cliccaci sopra
Elsa camoscio asfalto Elsa camoscio asfalto Elsa camoscio asfalto Elsa camoscio asfalto Elsa camoscio asfalto Elsa camoscio rosso Elsa camoscio rosso Elsa camoscio rosso Elsa camoscio rosso Elsa camoscio ebano Elsa camoscio ebano Elsa camoscio ebano Elsa camoscio ebano Elsa camoscio blu Elsa camoscio blu Elsa camoscio blu Elsa camoscio ebano ingrassato Elsa camoscio ebano ingrassato Elsa camoscio ebano ingrassato

Elsa camoscio

Nuovo

Ballerina colorata a pianta comoda, foderata in pelle conciata interamente al vegetale, senza cromo e senza coloranti. Ottima come uso quattro stagioni.

NB. Il colore Ebano è disponibile in due varianti, normale e scuro, quest’ultimo arricchito con una speciale finitura ingrassata e spazzolata a mano (cfr le ultime foto: l’effetto è quasi antracite). Vi chiediamo di indicare in nota la variante desiderata.

Maggiori dettagli

  • 35
  • 36
  • 37

Aggiungi alla lista dei desideri

65 €

anziché 79 €

Modello Ballerina
Numeri in produzione Dal 35 al 41
Stagione d’uso Autunno Inverno
Tomaia Pelle bovina scamosciata a concia tradizionale
Fodera Pelle bovina pieno fiore conciata con tannini vegetali, senza cromo e senza coloranti
Soletta Pelle pieno fiore e cuoio conciati interamente al vegetale
Suola Microporosa leggera XL, con ottime capacità di ammortizzazione e di resistenza all’abrasione

Ballerina a pianta larga, realizzata con lavorazione artigianale ideal (cucitura a bordo suola che rende la calzatura molto flessibile e comoda). La tomaia è in pelle scamosciata, interamente foderata in pelle a concia vegetale senza cromo e senza coloranti. Per una calzata salubre e anallergica, capace di assorbire l’umidità del sudore senza produrre cattivi odori.

11/04/2017

Resistenti e comode

Fighissima la filosofia dietro Ragioniamo con i piedi! Ci vogliono più progetti come il vostro! Io personalmente ho questo modello. Sono molto comode. Poi le ho da un anno e non si sono ancora disintegrate come mi succede di solito con le ballerine. Hanno cambiato un po colore (più bello il colore adesso, secondo me) è basta.

Scrivi una recensione

Scrivi una recensione

Elsa camoscio

Elsa camoscio

Ballerina colorata a pianta comoda, foderata in pelle conciata interamente al vegetale, senza cromo e senza coloranti. Ottima come uso quattro stagioni.

NB. Il colore Ebano è disponibile in due varianti, normale e scuro, quest’ultimo arricchito con una speciale finitura ingrassata e spazzolata a mano (cfr le ultime foto: l’effetto è quasi antracite). Vi chiediamo di indicare in nota la variante desiderata.

Manutenzione pelle
La pelle liscia, detta anche “pieno fiore”, è la pelle più resistente. Si mantiene con un’ingrassatura regolare, effettuata ogni mese o tutt’al più a ogni stagione. Il procedimento mantiene la pelle morbida, ne rigenera la capacità idrorepellente e ne prolunga la durata. Si può usare un qualsiasi grasso neutro per pelle e/o per scarponi (allo scopo noi proponiamo il grasso Aquila in cera, composto esclusivamente di ingredienti di origine vegetale; ma potrebbe andare bene anche dell’olio di oliva o altri tipi di grasso, come per esempio la lanolina). Il procedimento è molto semplice e si effettua, previa spolverata, impregnando un panno o dell’ovatta o una spazzola a setole morbide e strofinando il grasso su tutta la tomaia e poi lasciandolo assorbire.  


Manutenzione nabuk
Il nabuk è una pelle pieno fiore che ha subìto una leggera carteggiatura superficiale, che le conferisce il tipico aspetto opaco, leggermente più sportivo. Per mantenere questo tipo di pelle sempre bella e morbida e prolungarne la durata sarà sufficiente ingrassarla (previa spolverata), vedi sopra.

Manutenzione camoscio
Per lo sporco ordinario di tutti i giorni, non è richiesta alcuna manutenzione particolare, se non una semplice spazzolatura a secco, meglio se con spazzolino a setole metalliche (ben incisivo sul camoscio, dal cosiddetto effetto ‘scrivente’). Per macchie ostinate, seguire le istruzioni del video seguente, in cui Gigi mostra la procedura per la smacchiatura ad acqua. Se la macchia fosse unta, si lasci prima assorbire del talco sull’alone.
Importante: lasciare asciugare lontano da fonti dirette di calore.





Manutenzione lino

Non è richiesta alcuna manutenzione particolare. Se la scarpa prende la pioggia, attendere l’assorbimento naturale dell’umidità. Se si macchia, smacchiare con un vecchio spazzolino da denti e un po’ d’acqua ed eventualmente, su macchie ostinate, un po' di sapone di marsiglia. Lasciare asciugare lontano da fonti dirette di calore.