Quando scelsi di sostenere con un simbolo sintetico e significativo il mio progetto ebbi una folgorazione vedendo la scarpa che mi aveva disegnato la nostra grafica. C’era un laccio svolazzante che campeggiava sulla parte alta. Era bello, provocante, vivo ma soprattutto mi aveva emozionato. Era il piacere che provavo nel sentire così ben interpretata l’idea che sta alla base di Ragioniamo.

Perché noi non facciamo scarpe! Realizziamo dei simboli per il mondo che vorremmo, fatto per uomini che vogliono accogliere, vogliono dialogare, spiegare cosa sta dietro ad un manufatto che è non solo fatica ma anche cultura, scelte, investimenti emotivi oltre che finanziari, incontri, relazioni, amore per la natura. Intrecci veri e propri che nel laccio trovano la loro perfetta espressione grafica.

Lo estrapolammo dalla scarpa, e diventò un volo verso gli orizzonti che ci aspettavano. E’ un simbolo da lasciar interpretare da chi lo osserva, liberamente, come si fa con un’icona che indica un percorso.

Come sempre una relazione con coloro che amiamo chiamare ALLEATI.

E’ trascorso molto tempo, molte persone hanno lavorato affinché quel laccio entrasse nell’immaginario di chi ci ha avvicinato. Pensiamo di essere riusciti a farci capire. Siamo molto amati.

Come sempre, a fine anno, si fanno dei consuntivi e si cerca, nelle esperienze passate, l’indirizzo per il futuro.

Il 2019 è stato caratterizzato da una svolta societaria che è nata dalla mia necessità di consolidare il cammino di Ragioniamo. Ho percepito che un innesto di nuove idee nella collezione che mantenessero l’impianto iniziale ma la rendessero più attuale, era necessario. Avete visto cosa è successo dopo: nuovi modelli, nuovi materiali, un nuovo sito. Siamo riusciti a trasformarci nella proposta senza cambiare la nostra anima.

E la nostra anima è immersa nella natura.

Ma soprattutto noi siamo la continua relazione che ci lega ai nostri ALLEATI. Siamo sostenuti continuamente dall’elemento di continuità che si realizza quando ci scambiamo le scarpe che sono una CONVERSAZIONE continua.

Il resto è vita.

Questa breve immersione nella centralità delle nostre relazioni mi permette di dedicarmi agli auguri. Prima di tutto allo staff di ragazzi con cui ogni giorno collaboro che sono chiamati a credere ogni giorno in Ragioniamo alle sue complessità valoriali e strutturali, a tutte le straordinarie persone che hanno attraversato il nostro territorio e che hanno lasciato il loro segno nella nostra architettura, ai clienti che amorevolmente ci sostengono da anni e che sono il carburante che ci da energia, a tutti coloro che credono che la natura abbia in sé le soluzioni che possono permetterci di difenderla e migliorare le nostre vite. L’ultimo elemento che voglio ricordare e verso cui dichiaro il mio amore sono i TANNINI.

Sono il prodotto evolutivo più geniale ed articolato che l’evoluzione del mondo vegetale ha creato. La risposta alla competizione cui sono stati chiamati a rispondere i vegetali per affermare la propria sopravvivenza. Sono convinto, sempre di più, che su di essi si concentreranno gli studi scientifici che cercano soluzioni per gli umani nel rispetto della natura.

Siamo pesci fuor d’acqua e amiamo conversare. La condizione fondamentale è ascoltare: per le feste di fine 2019 vi auguro di imparare ad ascoltare!!!

Gigi