Ah, le scarpe estive! Loro sì che sono un bella questione da risolvere: quando arriva la stagione calda e giunge il momento di scegliere le scarpe perfette si è sempre un po’ in dubbio sul da farsi. Infatti, in estate il piede, come ogni altra parte del corpo, ha bisogno di qualche attenzione in più. Con il caldo e il sole della bella stagione i piedi sudano e la pelle tende ad essere più delicata, con la tendenza ad irritarsi.

La scelta delle perfette scarpe estive diventa dunque una necessità per cui i fattori da tenere a mente sono davvero tantissimi. Ma quali aspetti bisogna considerare per orientarsi nella scelta delle proprie scarpe estive? Quali materiali prediligere? Quali caratteristiche devono avere e come conciliare l’estetica con la qualità? Noi di Ragioniamo con i Piedi abbiamo deciso di rispondere a tutte queste domande. Ecco a te dunque la guida definitiva alla scelta delle scarpe estive. Si parte!


Scarpe estive: quali sono le necessità del piede in estate?

In estate, i piedi hanno bisogno di maggiori attenzioni, inutile dirlo. Quanto è brutta la sensazione di piede bagnato che si prova quando si indossano scarpe “plasticose” e poco traspiranti? E quanto è disagiante quando all’improvviso ci ritroviamo a dover togliere le scarpe pregando che non si sentano odori poco gradevoli? Ecco, questi sono solo alcuni dei motivi per i quali bisogna prestare attenzione alla scelta delle proprie scarpe estive.

Con il caldo i nostri piedi, banalmente, hanno bisogno di una cosa in particolare: l’aria. Ebbene sì, è proprio l'aria che assorbe il calore in eccesso. C’è dunque bisogno di una scarpa traspirante, che ne faciliti il ricambio. Ecco dunque la prima caratteristica che bisogna guardare nella nostra scarpa estiva: i materiali.

Infatti, è il materiale utilizzato che rende la scarpa di una qualità superiore. A contatto con il piede, le pelli di buona qualità favoriscono la traspirazione e mantengono la temperatura stabile, facendo sì che il piede non si bagni e resti asciutto tutto il giorno, anche con 40° all’ombra. Se i materiali sono scadenti allora ti conviene dare il benvenuto a imbarazzi e inconvenienti. Le comunità batteriche si svilupperanno in modo incontrastato alimentandosi degli scarti di pelle e di tossine veicolati dal sudore, emettendo acidi grassi. Questi acidi, tra cui l’acido isovalerico e quello butirrico, sono gli stessi prodotti nel processo di fermentazione dei formaggi, cosa che spiega anche il brutto odore che prendono le scarpe di bassa qualità. 

Ma a questo punto sorge spontanea un’altra domanda: quali sono i materiali da privilegiare e quali quelli da evitare? Te lo spieghiamo subito. Il sintetico, ampiamente sfruttato nella produzione di scarpe per il commercio su larga scala, per sua natura scalda. Infatti, i materiali sintetici non sono traspiranti, creando così il tanto temuto “effetto forno” che ci crea tanto disagio in estate, soprattutto se si usano scarpe chiuse. Il piede, di conseguenza, suda, incentivando il prolificarsi di batteri e di irritazioni delle pelli più delicate. Inoltre, i materiali sintetici vengono trattati con sostanze chimiche come cromo o nichel che con il calore vengono “persi”, trasferendosi direttamente sulla cute che li assorbe e, nei casi più gravi, si difende con reazioni allergiche da contatto.


Quali materiali prediligere per le mie calzature estive?

L’ideale per l’estate è investire in un bel paio di scarpe realizzate con vera pelle vegetale, passione e tradizione, proprio come le nostre! Per le nostre scarpe privilegiamo infatti materiali e tecniche produttive che rispettino te e l’ambiente che ci circonda, creando delle vere e proprie opere d’arte di qualità. Infatti, le nostre scarpe non sono mica come le altre.
Abbiamo bannato tutti i materiali sintetici: per le nostre produzioni artigianali utilizziamo solo autentiche pelli bovine conciate con tannini vegetali. Fondamentalmente, ai tuoi piedi indosserai solo ciò che Madre Natura ci ha messo a disposizione.

Ma facciamo un passo indietro: cos’è la concia? In sintesi, si tratta di un processo che serve a bloccare il naturale deterioramento della pelle, rendendola resistente e longeva. Per questo procedimento vengono utilizzati dei particolari estratti naturali, i tannini, di cui sono pregne alcune piante (in particolare gli alberi di quebracho, castagno e mimosa) e che rendono resistente la pelle e le conferiscono le particolari sfumature calde e rossastre che ci piacciono tanto. La pelle vegetale permette di ottenere calzature traspiranti che mantengono il piede asciutto e comodo tutto il giorno. La pelle pieno fiore è infatti dotata di micro-fori che agiscono come condotti dell'aria, assorbendo calore e sudore e trasferendoli all’esterno.


Quali scarpe estive scegliere?

Noi di Ragioniamo con i piedi abbiamo pensato di proporre nella nostra selezione i modelli evergreen, quei modelli intramontabili che non passano mai di moda. Non dovrai fare altre che scegliere: scarpe chiuse o aperte? Alte o basse?

In genere, per l’estate consigliamo i sandali (quanto è bello sentire respirare il piede dopo che è stato costretto nelle scarpe per mesi e mesi di freddo e pioggia?). Ti presentiamo dunque GINK-GO, perfetti per le estati calde. Si tratta infatti di sandali trekking, comodissimi nelle lunghe camminate per avere piedi sempre freschi e leggeri.

Se invece vuoi sentire il piede davvero libero, punta a delle Assisi, una nuova interpretazione delle infradito, perfette per passeggiare liberamente in città nei caldi pomeriggi estivi. 

Capiamo però che anche in estate, in alcuni contesti, sia necessario avere delle scarpe chiuse ai piedi. Dunque, non possiamo non consigliarti la nostra iconica Arkè canvas, una meravigliosa polacchina fresca ed estiva realizzata con tomaia in cotone ideale per l’ufficio o per un look più formale. 

Se invece del sandalo non puoi proprio fare a meno allora devi assolutamente provare i nostri Olmo, disponibili sia in pelle che in camoscio. Si tratta di sandali chiusi molto comodi e perfetti anche per chi vuole sfruttare la freschezza e la comodità del sandalo senza mettere in mostra le dita dei piedi.

E per le Signore che anche in estate non riescono a fare a meno di un tocco di classe, c’è anche Eva, un meraviglioso sandalo da donna con tacco medio ideale per un appuntamento più sbarazzino o per una mattinata in ufficio.

Insomma, le nostre collezioni di scarpe estive da uomo e da donna sono l’ideale per godersi al meglio le giornate più solari dell’anno. Ti abbiamo convinto?


Scarpe estive uomo e donna: quando una scelta diventa anche una questione etica

Dopo aver visto come scegliere le tue scarpe estive da uomo o da donna, non vogliamo perdere l'occasione per sottolineare anche un altro punto che vorremmo tenessi a mente, ovvero la questione dell’inquinamento. La scelta dei materiali e della qualità delle scarpe, oggi, è anche una questione etica le cui conseguenze possono ricadere su tutti. Le scarpe da produzione industriale sono infatti scarpe “usa e getta”. Progettate per durare massimo due o tre anni, vengono brevettate con l’intento di utilizzare materiali scadenti e potenzialmente dannosi per poter mantenere i prezzi abbastanza bassi e attirare gli amanti della fast-fashion. Questa filosofia, tipica delle grandi industrie, ha però degli effetti dannosi tanto su di noi quanto sull’ecosistema ed è giusto evidenziare anche quest’aspetto. Pensa che anche case di grido come Birkenstock, per contenere i costi e riversarsi sul grande commercio, hanno dovuto cedere all'uso della plastica per realizzare la tomaia.

Avere delle scarpe che si rompono o si rovinano dopo pochi usi vuol dire accumulare rifiuti che si sedimentano nelle discariche o, peggio ancora, nei mari. Hai presente gli infradito? Ecco, i mari ne sono pieni.

Per questo motivo, per le nostre scarpe estive, abbiamo approvato un ciclo produttivo artigianale curato in ogni minimo dettaglio, il cui impatto ambientale è minimizzato all’estremo. Utilizziamo solo pelle di bovini destinati all’industria alimentare, andando dunque a lavorare rifiuti organici industriali che altrimenti causerebbero gravi problemi di smaltimento. L’acqua utilizzata per la concia viene invece recuperata e destinata ad attività secondarie, in modo da poter riutilizzare tutta le risorse impiegate per la lavorazione. Il pelo estratto si usa per la creazione di fertilizzanti mentre i fanghi vengono raccolti e impiegati nel settore edile per la produzione dei laterizi. 

Abbiamo dunque bandito plastica e derivati dalla nostra produzione, in modo da far respirare (oltre ai tuoi piedi) anche il pianeta, che decisamente non se la sta passando bene! È importante prendere delle scelte calibrate anche per quanto riguarda i nostri acquisti. Se vogliamo minimizzare il problema della plastica e vivere in un mondo più pulito, è importante valutare bene le scelte di oggi in modo che, poco a poco, abbiano ripercussioni positive sul domani. Noi, nel nostro piccolo, qualcosina stiamo tentando di fare. Per le nostre scarpe, realizzate artigianalmente, abbiamo pensato a una suoletta facilmente estraibile. In questo modo, una volta rovinatasi a causa dell’usura, non dovrai fare altro che portare le tue scarpe estive dal ciabattino, in modo da cambiarla e in un futuro, quando tra molto molto tempo si sarà rovinata la tomaia, sarà facilmente smaltibile essendo totalmente vegetale. Meglio di così…


Scarpe estive donna e uomo, acquistale online!

Per le tue scarpe estive donna o uomo dà un’occhiata al nostro catalogo. Le nostre scarpe, realizzate e rifinite a mano, saranno realizzate su misura rispettando la fisionomia del tuo piede ed eventuali problematiche come l’alluce valgo o le dita a martello. In questo modo, sarà come non averle addosso! Inoltre, al momento dell’ordine ci facciamo una bella chiacchierata con i nostri clienti, in modo da conoscere gusti, preferenze e problematiche.

Ebbene, non ti resta che sbizzarrirti e scegliere le tue scarpe estive online per goderti in assoluto relax e comodità la tua meravigliosa estate. Su quali punterai?