Gink-Go Visualizza ingrandito
Gink-Go
Trascina il mouse o il dito sull’immagine, o cliccaci sopra
Gink-Go Gink-Go Gink-Go Gink-Go

Gink-Go

Nuovo

Estati calde ma piedi LIBERI. Questo è il proposito di Gink-Go, sandalo trekking foderato in pelle a concia vegetale e con tomaia in Canvas. La suola rispecchia la sua comodità e propone lunghe camminate con piedi sempre freschi e leggeri. 

Maggiori dettagli

  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46

Aggiungi alla lista dei desideri

135 €

Modello Sandalo
Numeri in produzione Dal 37 al 46
Calzata Comoda, a pianta larga
Stagione d’uso Primavera Estate
Chiusura A velcro
Tomaia Cotone
Fodera Pelle bovina pieno fiore conciata con tannini vegetali, senza cromo e senza coloranti
Suola Microporosa espansa Microlite, altamente performante e leggera, con ottima resistenza all’abrasione
Altezza da terra (tacco + soletta) 25 mm circa

Ci aspettano estati calde, desideriamo camminare sicuri e a piedi LIBERI. GINK-GO ci offre la soluzione giusta. La combinazione di: cuoietto accoppiato con memory sotto i piedi, tomaia in robusto CANVAS foderato di pelle anallergica, assorbente, senza cromo, suola in resistente e flessibile gomma microporosa di spessore adeguato a darci stabilità e comfort, rendono questo sandalo la calzatura giusta per le estati che ci aspettano.

Utilizzo

Come sandalo estivo, tiene fresco il piede che è a contatto quasi totale con l’atmosfera. Può essere usato anche da allergici al bicromato di potassio essendo completamente foderato di pelle anallergica conciata al vegetale non verniciata né colorata per evitare inquinamenti chimici al piede. Non scalza avendo l’allacciatura ben fissa alla caviglia e avendo due possibilità di regolazione al piede. Assorbe bene il sudore e non puzza.

Stile

Trekking, è molto adatto a tutte le ore della giornata.

Salubrità e freschezza

E’ completamente foderato di pelle anallergica a concia vegetale non verniciata né colorata per aumentare l’assorbimento del sudore ed evitare che il piede venga inquinato da bicromato di potassio ed altri prodotti chimici. I materiali sono di ottima qualità e sono in linea con gli standard che ci contraddistinguono.

Suola

La suola è in materiale leggerissimo, elastico, gommoso, rende la camminata morbida. Sotto il piede vi è pelle fiore a concia vegetale, memory e uno strato di cuoio.

Lavorazione

La lavorazione che abbiamo scelto per la realizzazione di questo sandalo è combinata: montaggio tomaia sul sottopiede, sottopiede montato ad ideal.

Calzata

Con possibilità di due regolazioni al piede.

Manutenzione

Per mantenere il sandalo basta lavare con uno spazzolino da denti il sottopiede: si intinge in acqua, lo si sfrega sul sapone di marsiglia o sapone neutro non colorato, si ripulisce il sottopiede sfregando lo spazzolino.

17/07/2017

da sperimentare!

appena il sandalo si è adattato al piede è sempre un piacere indossarlo. consigliato a chi piace camminare

24/05/2017

sandalo trekking fenomenale

inizialmente non ero molto convinto poichè essendo pelle liscia sul plantare il piede scivolava. appena ho cominciato ad utilizzarlo ha preso grip la pianta del piede e mi sono trovato benissimo! consigliato a tutti quelli che si muovono molto e vogliono stare fresci d'estate

Scrivi una recensione

Scrivi una recensione

Gink-Go

Gink-Go

Estati calde ma piedi LIBERI. Questo è il proposito di Gink-Go, sandalo trekking foderato in pelle a concia vegetale e con tomaia in Canvas. La suola rispecchia la sua comodità e propone lunghe camminate con piedi sempre freschi e leggeri. 

Manutenzione pelle
La pelle liscia, detta anche “pieno fiore”, è la pelle più resistente. Si mantiene con un’ingrassatura regolare, effettuata ogni mese o tutt’al più a ogni stagione. Il procedimento mantiene la pelle morbida, ne rigenera la capacità idrorepellente e ne prolunga la durata. Si può usare un qualsiasi grasso neutro per pelle e/o per scarponi (allo scopo noi proponiamo il grasso Aquila in cera, composto esclusivamente di ingredienti di origine vegetale; ma potrebbe andare bene anche dell’olio di oliva o altri tipi di grasso, come per esempio la lanolina). Il procedimento è molto semplice e si effettua, previa spolverata, impregnando un panno o dell’ovatta o una spazzola a setole morbide e strofinando il grasso su tutta la tomaia e poi lasciandolo assorbire.  


Manutenzione nabuk
Il nabuk è una pelle pieno fiore che ha subìto una leggera carteggiatura superficiale, che le conferisce il tipico aspetto opaco, leggermente più sportivo. Per mantenere questo tipo di pelle sempre bella e morbida e prolungarne la durata sarà sufficiente ingrassarla (previa spolverata), vedi sopra.

Manutenzione camoscio
Per lo sporco ordinario di tutti i giorni, non è richiesta alcuna manutenzione particolare, se non una semplice spazzolatura a secco, meglio se con spazzolino a setole metalliche (ben incisivo sul camoscio, dal cosiddetto effetto ‘scrivente’). Per macchie ostinate, seguire le istruzioni del video seguente, in cui Gigi mostra la procedura per la smacchiatura ad acqua. Se la macchia fosse unta, si lasci prima assorbire del talco sull’alone.
Importante: lasciare asciugare lontano da fonti dirette di calore.





Manutenzione lino

Non è richiesta alcuna manutenzione particolare. Se la scarpa prende la pioggia, attendere l’assorbimento naturale dell’umidità. Se si macchia, smacchiare con un vecchio spazzolino da denti e un po’ d’acqua ed eventualmente, su macchie ostinate, un po' di sapone di marsiglia. Lasciare asciugare lontano da fonti dirette di calore.