Spedizione gratuita sopra i 200 € e reso GRATUITO
My Cart

Mini Cart

Responsabilità sociale, economia circolare e attenzione al futuro ci guidano dal disegno alla manifattura delle nostre scarpe.

Che cosa vuol dire essere sostenibili? Per noi, sostenibilità significa equilibrio.
Equilibrio nel prendere e corrispondere, equilibrio nel consumare e produrre.

Dove c’è equilibrio, c’è la vera sostenibilità; la Natura stessa ce lo insegna. La Natura che è maestra di economia e giustizia; poiché non spreca nulla e in lei ogni cosa ha il proprio ruolo, in lei troviamo tutto ciò che è necessario.

Nessun animale abbattuto per creare le nostre scarpe

Le pelli che utilizziamo derivano da allevamenti bovini non intensivi destinati sin dal principio al settore alimentare; le concerie da cui ci riforniamo recuperano un sottoprodotto dell’industria alimentare salvandola dallo smaltimento e le danno nuova vita in un’ottica di economia circolare e zero sprechi.

Materie prime naturali

Il materiale elettivo che usiamo per le tomaie è la vera pelle, in particolare di origine bovina, mai di maiale. Per le parti a contatto con il piede usiamo pelle conciata al vegetale.

Cosa vuol dire conciata al vegetale? Significa che invece di utilizzare il cromo per la concia delle pelli, le concerie da cui ci riforniamo utilizzano sostanze contenute negli alberi, i tannini di mimosa, castagno e quercia.

I tannini provengono da fonti rinnovabili e sono apprezzati per le proprietà antiossidanti, antibiotiche e antibatteriche. La maggior parte delle colle che utilizziamo sono a base d’acqua e le componenti plastiche sono solo quelle necessarie. Dove c’è un’alternativa naturale, noi usiamo quella, costi quel che costi.

Slow fashion = scarpe che durano e sono riparabili

Scarpe fatte per durare, come una volta.
In questo sta la vera sostenibilità: produrre di meno, consumare di meno e creare meno rifiuti possibili. Le nostre scarpe sono disegnate e prodotte per durare nel tempo ed essere riparate, quando l’usura lo richiede. Durabilità e riparabilità sono caratteristiche che solo le scarpe in pelle fatte artigianalmente, hanno.

Sostenibilità sociale = artigianato

Produrre di meno e produrre meglio grazie alla sapienza delle mani di artigiani qualificati.

Sostenibilità significa anche questo: quella che rispetta il lavoro umano, i know-how artigianale secolare che si esprime in ogni taglio, cucitura e cardatura.

I nostri prodotti sono sostenibili perché rispettano e valorizzano la fatica, la manualità e il sudore di chi le crea.


Dalle nostre mani ai vostri piedi

Abbiamo cercato di ridurre al massimo tutti i passaggi intermedi, abbattendo notevolmente i l’impatto ambientale che la distribuzione tradizionale comporta.

Packaging

Il nostro packaging è plastic-free; abbiamo scelto carta e cartone proveniente da fonti sostenibili. Abbiamo sostituito il nastro adesivo in plastica “da pacchi” con uno in carta e applichiamo la lettera di vettura direttamente sul pacco senza inutili buste di plastica.
Le scatole inoltre sono resistenti e riutilizzabili (non è necessario strapparle, per aprirle), anche in questo si esprime la nostra visione di economia circolare.

Fine vita della scarpa

Unicamente per costruzioni fatte con materiali di pelle e cuoio, si può pensare ad una fine vita indirizzata al compostaggio. Nella stragrande maggioranza dei casi il destino delle calzature è quello di essere inviate in discarica o in inceneritore.

Durabilità, materiali naturali, lavorazioni sostenibili e produzioni senza tempo (che non seguono le collezioni stagionali) permettono il superamento ottimale di tutte quelle emergenze ambientali che altrimenti le scarpe in sintetico (e l’industria che le produce a ritmi forsennati) rendono insuperabili.

RAGIONIAMO CON I PIEDI è all’avanguardia nello studio di questi processi produttivi perché da anni collabora con laboratori ed industrie che sinergicamente si impegnano a risolvere il problema del peso ambientale delle produzioni di scarpe.